News: La Legge annuale per il mercato e la concorrenza

19/08/2017
La Legge annuale per il mercato e la concorrenza LEGGE 4 agosto 2017, n. 124
Legge annuale per il mercato e la concorrenza. (17G00140) (GU Serie Generale n.189 del 14-08-2017) 
Pensiamo di farVi cosa gradita nel presentarVi informativa ed accenni importanti sulla legge che entrerà in vigore tra alcuni giorni.
Grazie al Presidente RIVARS Claudio Galliani per avercela inoltrata.
Ringraziamo il Consigliere della Federazione A.C.T.Italia Avv. David Torriero per queste sue delucidazioni.

la Legge annuale per il mercato e la concorrenza, entrerà in vigore il 29 agosto 2017
Il provvedimento è composto da un solo articolo, ma ben 192 commi.
Diverse sono le novità, così come i settori che sono disciplinati dalla nuova legge.
La normativa ha introdotto importanti novità nell’ambito dei bonus energetici, del trasporto pubblico non di linea, NCC, prezzi degli hotel, telemarketing.
Mi limiterò ad esporre, senza nessuna velleità di essere esaustivo, solamente quelle che riguardano l’ambito assicurativo essendo le stesse quelle che  più interessano da vicino il mondo dei v.r.  ed i loro proprietari, rimanendo però a disposizione per ulteriori chiarimenti anche nell’ambito delle novità introdotte negli altri settori.
 Le innovazioni inserite riguarderanno i seguenti punti: obbligo a contrarre in materia di RCA; introduzione di specifici obblighi informativi in capo alle compagnie assicurative; scontistica in favore del consumatore che accetti determinate condizioni; l'interoperabilità e la portabilità delle scatole nere; il risarcimento del danno biologico, il risarcimento diretto. Più nello specifico:
Sconti per chi si acconsente all’installazione delle scatole nere
vengono introdotti sconti obbligatori sulle polizze RCA a favore di chi si fa installare le scatole nere per prevenire le frodi. Le compagnie dovranno praticare uno sconto “aggiuntivo e significativo” calcolato sulla base di parametri oggettivi “tra cui la frequenza dei sinistri e il relativo costo medio” per i conducenti virtuosi che risiedono al sud.
Garanzia rilasciata dall’autoriparatore
In caso d’incidente, l’assicurato potrà riparare la macchina “avvalendosi di imprese di autoriparazione di propria fiducia”. In questo caso scatta l’obbligo per l'impresa autoriparatrice di fornire la documentazione fiscale e una idonea garanzia sulle riparazioni effettuate, con una validità non inferiore a due anni per tutte le parti non soggette a usura ordinaria.
Stop ai testimoni dell’ultima ora
All’IVASS sarà affidato il compito di procedere ad una verifica trimestrale sui sinistri inseriti nell’apposita banca dati dalle imprese di assicurazione, per garantire omogeneità e oggettiva definizione di criteri di trattamento dei medesimi dati. L’IVASS dovrà altresì redigere apposita relazione all’esito di tale verifica le cui risultanze sono considerate anche per definire la significatività degli sconti sulle polizze.
Semplificazione del danno non patrimoniale
predisposizione di una specifica tabella unica su tutto il territorio della Repubblica, delle menomazioni alla integrità psico-fisica comprese tra dieci e cento punti e del valore pecuniario da attribuire ad ogni singolo punto di invalidità comprensivo dei coefficienti di variazione corrispondenti all'età del soggetto leso.
Divieto per le assicurazioni di rinnovo tacito
Viene cristallizzato il principio della durata annuale del contratto RC Auto e del divieto di rinnovo tacito. Lo stesso è esteso anche ai contratti stipulati per i rischi accessori (per esempio, incendio e furto), nel caso in cui la polizza accessoria sia stata stipulata in abbinamento a quella della Rc auto (con lo stesso contratto o con un contratto stipulato contestualmente).
Avv. David Torriero

Per il testo di legge, cliccare QUI