News: Rally di KRK Croazia

20/06/2017
Rally di KRK Croazia Quest’anno il Rally Europa si è svolto in Croazia e la Federazione A.C.T.Italia ha coordinato la partecipazione italiana con la presenza di 22 equipaggi provenienti da numerose Regioni Italiane.
Il campeggio Njivice, che ha ospitato la manifestazione, è risultato molto accogliente.
Alla manifestazione di apertura ha partecipato al completo il gruppo italiano. In testa il Presidente Zaffina con i componenti presenti del Consiglio Chiari e Santiapichi, il Presidente onorario, nonché membro del Comitato Rally Europa, Camillo  Musso e Melgiovanni anche lei componente del Comitato.
Al seguito, alcune signore portavano la nostra grande bandiera italiana in orizzontale. Altri partecipanti con costumi folcloristici regionali facevano onore dietro la bandiera. Assai numeroso il gruppo di partecipanti tutti con la nuova maglietta A.C.T.Italia di colore giallo.
Un caloroso applauso ha accolto il loro ingresso nel tendone e l’approvazione del pubblico è stata poi confermata alla chiusura della cerimonia del lunedì con la consegna del riconoscimento all’Italia del premio quale miglior gruppo folcloristico presente.
La tradizione italiana è stata così confermata, essendo la seconda volta che questo premio viene assegnato alla nostra Nazione.
Il raduno si è svolto nell’isola di Krk, già Veglia quando era italiana, la più settentrionale delle isole della Croazia, collegata da un ponte alla terra ferma. Una bellissima gita in motonave cui ha partecipato tutto il gruppo italiano ha permesso di vedere le coste frastagliate ricche di baie e insenature con spiagge accoglienti e non affollate.
Navigando in uno splendido mare azzurro, la guida ha illustrato nelle varie lingue, le caratteristiche del paesaggio, e mi è venuta in mente la canzone di D’annunzio sul Quarnaro.
L’ho cercata sul cellulare, me la sono riletta, e voglio ricopiare una delle strofe più belle che illustra proprio quanto stavamo vedendo:
 
Dolce è ogni albero stento,
ogni sasso arido è caro
Il lentisco il lauro il mirto
fanno incenso alla Levrera.
Monta su per i valloni
la fumea di primavera,
copre tutta la costiera,
senza luna e senza faro.
 
La navigazione continua, l’incanto viene rotto da un degustazione di pesciolini fritti innaffiati da un ottimo vino bianco locale.
Alla nostra sinistra compaiono i campanili delle chiese dell’isola di Rab. Si tratta dell’antica isola detta Arbe in Italiano. Una sosta di due ore permette la visita di alcune delle belle Chiese che testimoniano l’alto spirito religioso della città, sede di un vescovado che nel Medioevo era all’avanguardia per quanto riguarda l’istruzione popolare grazie alla presenza di molti sacerdoti e del capitolo Vescovile. Molto interessante la visita attraverso le strette strade medioevali.
Si riparte. Ricca degustazione di sgombri alla griglia. Allungando la mano fuori della murata della nave i gabbiani, pronti all’appuntamento, prendono le lische in cui abbiamo apposta lasciato anche qualche pezzo di carne e ci salutano con grida stridule festose. Il loro volo intorno alla nave dura per tutto il pasto rendendo caratteristica e assai piacevole questa nostra degustazione.
Altra sosta all’isola di Pago, ma il tempo è breve e solo alcuni riescono a fare un veloce bagno nella spiaggetta vicina.
Le giornate volano con passeggiate alla spiaggia, e i vari impegni.
La domenica sera il Presidente Zaffina e i Consiglieri Chiari e Santiapichi, coadiuvati dalle responsabili marketing del campeggio PARK ARBATROS di San Vincenzo – Toscana, hanno presentato il Rally Europa 2018 che, dopo i successi di passate edizioni, torna di nuovo in Italia.
I presenti hanno mostrato molto interesse e numerose sono state le richieste di informazioni relativamente all’ampia descrizione dello svolgimento sul dépliant distribuito.
Lunedì la chiusura del rally. Nella sala dell’albergo Il Presidente Zaffina ha distribuito ai componenti del Comitato del Rally Europa una ricca borsa di dolci toscani e materiale illustrativo del Rally 2018 che si terrà a San Vincenzo (LI) dal 15 al 21 maggio.
E' stato proiettato nuovamente il filmato del campeggio e del territorio toscano con le immagini di alcuni luoghi dove si effettueranno le varie gite in programma. Anche in questa occasione le responsabili del campeggio hanno collaborato alla presentazione rispondendo ai quesiti di alcuni membri della commissione.
Alla cerimonia di chiusura Camillo Musso, Presidente Onorario A.C.T.Italia, ha ricevuto la medaglia commemorativa quale persona più anziana presente al Rally, avendo compiuto la settimana prima novant’anni.
Sono poi stati invitati e salire sul palco il Presidente Zaffina e il Presidente Onorario Musso per ritirare rispettivamente la torcia e la bandiera per lo svolgimento del Rally in Italia nel prossimo anno.
Le note dell’Inno alla gioia di Ludwig Van Beethoven hanno chiuso la cerimonia con la consueta commozione che ogni anno si rinnova in questa prestigiosa manifestazione.
 
Camillo Musso
Presidente Onorario A.C.T.Italia