News: In Toscana si potrà dormire in vigna...

07/04/2017
Caso unico in Italia, le fattorie di questa regione saranno autorizzate a offrire questa forma di ospitalità particolarmente apprezzata dai turisti all’aria aperta.
Dall’Amico Paolo Bacci riceviamo questa bella notizia.
Nell’ambito delle modifiche alla Legge Regionale sull’agriturismo, su proposta dell’Assessore Marco Remaschi è stata inserita una modifica al regolamento, che diventata legge in questi giorni, introducendo un’importante novità: la
“sosta camper a titolo gratuito per massimo 24 ore” , modalità di ospitalità che non richiede alcun investimento da parte delle aziende interessate ad offrire questo servizio; creando al tempo stesso, per la prima volta in Italia, un completo inquadramento del turismo all’aria aperta a bordo di VR presso le aziende agricole toscane.

Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta, come dal Blog Agricoltura sociale del 4 Aprile 2017
Dopo dal somministrazione pasti svincolata dal pernotto, dopo l'agricoltura sociale, dopo le fattorie didattiche...arriva un'opportunità "atipica", la SOSTA BREVE GRATUITA PER CAMPER h24.
Nell'ambito dell'ospitalità in spazi aperti in agriturismo è stata introdotta la possibilità di sosta breve gratuita per camper presso le aziende agricole.
La sosta è possibile fino a 10 mezzi senza alcuna prescrizione e oltre 10 mezzi con presenza di dispositivi antincendio.
La novità è stata introdotta con le recenti modifiche al regolamento di attuazione della legge regionale sull'agriturismo.
Si tratta di una tipologia di attività agrituristica "atipica" in quanto non direttamente integrante del reddito agricolo, ma che risponde all'esigenza di consentire agli imprenditori agricoli della Toscana di partecipare a circuiti nazionali e regionali finalizzati alla promozione dei propria azienda. L'imprenditore agricolo farà così conoscere i propri prodotti in vendita e le altre eventuali attività agrituristiche, svolgendo un ruolo di protagonista per la valorizzazione e fruizione del nostro territorio tramite itinerari e mete turistiche dedicate ai camper.
SOSTA BREVE GRATUITA CAMPER h24: da esercitare previa presentazione della relazione agrituristica (DUA) e segnalazione certificata inizio attività (SCIA). Questa attività non incide sul monte ore dell'attività agrituristica.

Tra le risorse correlate uno schema di ciò che è necessario sapere per realizzare le 3 tipologie di "ospitalità in spazi aperti" in ambito agrituristico : -AGRICAMPEGGIO -AGRISOSTA CAMPER -SOSTA BREVE GRATUITA CAMPER h24
Penso che il raggiungimento di questo traguardo farà un gran bene al nostro settore e consentirà al mondo agricolo di conoscere le nostre potenzialità di sostenibilità ecologica e di spesa sul territorio, per permettergli
successivamente di investire migliorando l’accoglienza attraverso la realizzazione di un’Agrisosta o di un Agricampeggio.
Credo fortemente nel turismo all’aria aperta con i v.r. presso le aziende agricole perché dà la possibilità al turista italiano e straniero di conoscere a fondo il territorio della nostra bella Italia dal punto di vista umano, paesaggistico ed enogastronomico. Per far conoscere e valorizzare al meglio il nostro territorio è di fondamentale importanza mettere a punto proposte integrate di accoglienza turistica ed esperienziale.
L’auspicio è che tutte le Regioni italiane seguano l’esempio toscano e definiscano e regolamentino in tempi brevi l’ospitalità rurale dedicata ai turisti con i v.r.: un’azione che potrebbe stimolare nei territori “minori” non solo il flusso di tanti italiani possessori di v.r., ma anche le presenze di nuovi turisti provenienti da altre nazioni europee e extraeuropee già abituati a fare questo tipo di esperienze (esemplare il caso del circuito francese France Passion), ma fino ad oggi privati della possibilità di fare conoscenza del territorio “minore" italiano.