News: +++ COMUNICATO STAMPA +++

30/06/2016
+++ COMUNICATO STAMPA +++
 
 
A conclusione del Workshop “Il Lazio in Camper”, svoltosi in collaborazione con Faita Lazio presso il Camping Village Settebello di Fondi - LT dal 24 al 26 giugno u.s., corre l’obbligo allaFederazione Nazionale A.C.T.ITALIA di ringraziare i Club intervenuti, non solo per la graditissima partecipazione, ma soprattutto per il contributo di idee e di proposte che hanno arricchito il dibattito.
La partecipazione è stata riservata ai presidenti dei Club del Lazio affiliati ad ACTItalia e lo scopo dell’iniziativa è stato quello di far conoscere le potenzialità che i Campeggi del Lazio hanno da offrire ai Campeggiatori turistici. 
E’ stato un seminario approfondito sulla condizione del “camperismo” nella Regione Lazio, apprezzato perché ritenuto in controtendenza rispetto a quanto avviene nella FAITA di altre Regioni, dove si avversano tenacemente le aree di sosta perché, a torto, ritenute strutture concorrenti.
Grazie alla competenza ed all’entusiasmo di Marco Sperapani, Direttore di Faita Lazio, la riunione si è trasformata, invece in una calda accoglienza ai Campeggiatori Turistici e ad un’incoraggiamento alla fattiva collaborazione tra due entità che si parlano poco.
L’Amministrazione Comunale di Fondi con il Sindaco Salvatore De Meo e l’Assessore al Turismo Beniamino Maschietto hanno voluto portare un saluto di benvenuto. Anche Stefano Starace, Direttore del Camping Settebello, ha avuto parole di grande apprezzamento verso i camperisti. Vittorio Cantella, Presidente di Faita Lazio, ha entusiasticamente introdotto i lavori e Pasquale Zaffina, nella sua relazione si è intrattenuto sulle esigenze dei Campeggiatori, specialmente quelli in camper che spesso non coincidono con l’offerta dei campeggi. Ha quindi tratteggiato i pro ed i contro convenendo sui punti di maggior contatto al fine di offrire ai “camperisti” i servizi più essenziali a costi ragionevoli.
Marco Sperapani, che ringraziamo per il suo straordinario impegno, ha effettuato una attenta disamina sulle norme che regolano la materia nella Regione Lazio, esaltando le grandi opportunità che le stesse concedono a chi intende realizzare servizi al Turismo del movimento.
Infine Roberto Gori dell’Area innovazione e statistica dell’Agenzia Regionale del Turismo della Regione Lazio, ha fatto ben chiaramente capire l’importanza di registrarsi nelle strutture ricettive, aree sosta comprese. Solo attraverso dati incontrovertibili di statistica si può accedere al mondo dei “turismi”, pena rimanere sconosciuti e negletti.
Come accennavo all’inizio il valore aggiunto è intervenuto dalla condivisione dei valori e delle strategie nel dibattito tra i Club, che rappresentano la “longa manus” della Federazione nella ramificazione locale. Grazie pertanto a "Sognando sotto le stelle in camper", "C.C. Il Bassotto”, "Camper Go”, “Attività di pensiero”, "Rieti C.C.”, “Tecnocaravan C.C. Laika”, “Orizzonti C.C.Rieti”, "C.C. Viterbo” e "Latina C.C.”, che hanno saputo fiancheggiare la Federazione Nazionale ACTItalia in questa iniziativa ed approfittare di una opportunità di crescita collettiva.
Il Clima è stato di grande amicizia e condivisione; il Camping Settebello ha mostrato il meglio di se nelle strutture e nella cucina; siamo stati deliziati dai prodotti tipici offerti da Lazio Food&Wine, che ha presentato un nuovo modo di conoscere, degustare, “riportando a casa”, le tradizioni e le tipicità enogastronomiche della Regione Lazio. Anche il progetto Reservation2GO, il sistema integrato di Booking e Controllo Accessi, è stato particolarmente apprezzato. La visita guidata alla città di Fondi è stata una ciliegina a sorpresa per tutti noi. Insomma una esperienza nata in sordina, ma rivelatasi assai matura per essere esportata in altre Regioni Italiane, magari con le rispettive FAITA disponibili e lungimiranti come quella del Lazio.
Pasquale Zaffina