Notizie dai Club: RESOCONTO CARNEVALE DI CREMA A CURA DEL CAMPING CLUB CREMA

15/02/2016


Organizzato dal Camping Club Crema si è svolto da venerdì 5  febbraio a Domenica 7 il raduno per il carnevale di Crema.
Nell’accogliente area di sosta situata alla periferia della città, vicina al centro storico,  si sono ritrovati 90 equipaggi che, nonostante l’inclemenza del tempo,per fortuna solo alla Domenica,hanno trascorso un fine settimana veramente divertente.
Gli organizzatori, guidati dall’infaticabile Presidente Cantoni, coadiuvato dalla sua famiglia e da un  validissimo staff, hanno saputo organizzare un raduno fedele alle nuovi criteri. Il Presidente Onorario dell’A.C.T.ITALIA, presente al raduno portando i saluti del Presidente Zaffina e della Federazione, ha infatti precisato al Sindaco, presente alla manifestazione, come questi incontri sono importanti, perché, oltre a permettere una forte socializzazione, hanno la caratteristica di far conoscere gli aspetti principali del luogo dal punto di vista culturale ed enogastronomico.
Importante infatti,  la produzione del Salva Cremasco, eccellenza gastronomica frutto dell'usanza di caseificare il latte in eccesso per poterlo conservare più a lungo. Questo formaggio ora DOP vanta una lunga storia che lo ha reso protagonista delle tavole locali sin dal XVII secolo, quando venne immortalato in diversi dipinti, e lo abbiamo potuto gustare al rduno.
La visita guidata del sabato pomeriggio ha permesso di conoscere gli aspetti molto interessanti della città. La guida, molto esperta,  ci ha condotti per vicoli anche poco conosciuti, ma quanto mi ha colpito di più è stata la bellissima Cattedrale. Tutto il complesso,come ha spiegato la guida con l’entusiasmo di chi è affezionato alla propria città e quello che dice non è solo una astratta descrizione, la Chiesa, la piazza, parlano con i loro monumenti delle vicende di Crema, delle occupazioni dal Barbarossa alla Rivoluzione francese e ai giorni nostri. In particolare la finestra a vento nella parte destra della facciata formata da una preziosa bifora dalla ghiera ogivale, porta lo sguardo verso il cielo, facendoci rivivere la mistica medioevale.
Molto gradita la cena, ricca e perfetta in un caratteristico locale  dei dintorni, allietata da una serata musicale durante la quale moti partecipanti si sono esibiti in costumi mascherati. Primo premio alla coppia Cappuccetto Rosso e il lupo.
Alla Domenica, nonostante una noiosa pioggerellina, i partecipanti hanno potuto lo stesso partecipare al carnevale, con due possibilità.
Al coperto erano visibili i bellissimi carri che non hanno potuto sfilare, ma, bellissima l’esibizione di alcune maschere carnevalesche di tipo veneziano, che hanno invece sfilato negli ampi spazi delle gallerie dell’Ipercoop. La gentili signore portavano alle spalle dei  fondali che arricchivano lo sfondo, con una rappresentazione molto coreografica.
Al saluto coronato da un variegato aperitivo ci siamo ripromessi di ritrovarci l’anno prossimo, ringraziando per l’ottima organizzazione

Musso Camillo